19/06/2017

"The habit of beauty" esce nelle sale italiane il 22 giugno

Rovereto e Trento con la cinquecentesca Villa Margon, i laghi di Lamar e Loppio, sono le location che hanno ospitato nel 2015 alcuni dei ciak del film “The habit of beauty” che vede come protagonista femminile l’attrice trentina Francesca Neri al fianco di Vincenzo Amato. Il film arriverà nelle sale italiane il 22 giugno, distribuito da Europictures. L’intensa pellicola, ideata dal regista Mirko Pincelli e dallo sceneggiatore e produttore Enrico Tessarin, è stata girata fra Londra e il Trentino ed è un storia drammatica che si snoda tra i temi del sogno, dell’amore e della perdita. Nel cast figurano anche: Nico Mirallegro, Noel Clarke, Kierston Wareing, Nick Moran, Elena Cotta, Luca Lionello, Mia Benedetta e Tommaso Maria Neri.
“The habit of beauty”, prodotto da Orisa Produzioni e la londinese Pinch Media, ha il sostegno del MIBACT ed è stato realizzato in collaborazione con Rai Cinema e Trentino Film Commission. Il film è stato presentato in anteprima assoluta al Trento Film Festival come opera di chiusura della 64a edizione, grazie alla collaborazione con la Film Commission.

“The habit of beauty” è un ritratto della società di oggi che ci spinge a conformarci e troppo spesso a scendere a compromessi, rendendoci così fragili da dare più spazio alle apparenze che all’effettiva sostanza … ma alla fine di questa storia, che vede protagonisti Francesca Neri (Elena) e Vincenzo Amato (Ernesto), non ci saranno vincitori né vinti ma persone che attraverso il dolore hanno imparato a comprendere l’essenza stessa della propria vita e ad apprezzarne la bellezza.

Sinossi: Ernesto (Vincenzo Amato) – un fotografo di successo – e la sua compagna Elena (Francesca Neri) – gallerista – vivono in Inghilterra e decidono di tornare in Italia per trascorrere una vacanza. Sulle montagne del Trentino hanno un terribile incidente che sconvolgerà le loro vite per sempre. È l’inizio di un percorso intimo e doloroso, diverso per ognuno dei due. Finché, alla vigilia della mostra che dovrebbe riunire Ernesto a Elena dopo tre anni di silenzio, qualcosa di inaspettato li spinge a tornare nella loro terra, dove ancora vivono le famiglie, nel tentativo di ricostruire i legami con il passato e con la propria identità.